Archivi mensili: Gennaio 2011


PALLAVOLO GIOVANILE PGS ARDOR CATEGORIA UNDER 12

La scorsa settimana ha visto le giovanili della Pgs Ardor impegnate a più riprese; si comincia domenica 16 ad  Acqui Terme, con un concentramento di SuperMiniVolley con iscritte ben 22 squadre che vede confrontarsi e giocare più frazioni parte del gruppo del 2000: Ceccato, Rampi, Salvi e Tonetti. Dopo quasi 3 ore di partite la compagine casalese si classifica all’8 posto. Altra giornata il luned ì successivo con la categoria Under 12 (assente Mugetti), per il recupero alla Dante della partita di campionato con l ’ostico Valnegri Pneumatici Mastergroup. Le ospiti non lasciano vie di uscita alle casalesi, immobilizzata davanti ad un organico più maturo ed esperto, nonostante la giovane età; secco il 3 a 0 per le avversarie e poche le chance a favore delle ardorine. Stesso risultato subiscono le padrone di casa sabato 22 alla Bistolfi con l’ASD Valenza (assenti Tonetti e Ceccato). Nonostante le due compagini si equivalessero, la PGS Ardor non ha saputo reagire ed entrare in gioco, forse temendo troppo le avversarie, quasi per l’intera partita. Troppo statiche e poco concentrate, sono state poche le giocate costruite a nostro favore, dichiara l’allenatrice Varzi. Rimane il rammarico per il giovane gruppo, che ha larghi margini di miglioramento e sta lavorando bene, ma ha ancora poche partite sulle gambe.  A disposizione: Tonetti Edoardo, Mugetti Bianca, Rampi Valentina, Islami Meghi, Giaroli Chiara, Aiello Anthony, Salvi Marta, Ceccato Irene, Salvioli Virginia e Bettin Silvia. Prossimi impegni: domenica 13 febbraio a Novi Ligure per un concentramento Under 12 contro AS Novi e Vignole Volley. [leggi tutto...]

PGS ARDOR CATEGORIA UNDER 12


Volley femminile-Under 18-ARDOR alla Dante

ARDOR MAX RACING-TOMATO FARM POZZOLO 3-1 (25-12/23-25/25-19/25-16)

ERA una partita facile, lo si sapeva, ma i fanalini di coda riserva sempre alcune insidie. Infatti la giovanissima compagine pozzolese ha sfoderato un paio di elementi non poco brillanti. I 3 punti sono comunque arrivati e nonostante la cortissima panchina dovuta alle inevitabili influenze, gli infortuni e quantaltro, si può affrontare una settimana di tregua dagli impegni agonistici con un minimo di serenità. Le atlete di De Luca e Scarfò scenderanno nuovamente in campo lunedì 31 a Valenza per un’altra gara di under 18. I primi 15′ della partita vedono una Delmiglio quantomeno sfavillante ed efficace, una scoppiettante Cipriano, che rivela un sostanziale miglioramento della patologia alla colonna vertebrale. Cucco si produce in un ace, e sul 10-5 Pozzolo cerca di spezzare il gioco con il vecchio trucco del timeout. Ma alla ripresa Accornero marca in battuta. Varzi fa un altro ace. La capitana continua perentoria la sua opera di asfaltatura. Sul 19-7 Pozzolo tenta nuovamente di spezzare il ritmo ardorino. Ma Varzi, Accornero, Cipriano e Delmiglio non ne vogliono sapere. Inizia la seconda frazione e Delmiglio rimane in panchina per prendere fiato. Ace di Cucco,  La partenza pare mostrare una superiorità ardorina, ma l’assenza della capitana si fa subito sentire; infatti il gioco si fa più lento e macchinoso, pesante. Sul 7-4 Pozzolo si sente offeso e chiede tempo. Accornero alza la voce. Per arrivare al 10 pari. Ci si supera vicendevolmente fino al timeout di de Luca del 15-19. Delmiglio prende il testimone da Borgo e subito marca: 18-20. Accornero concede una replica e Pozzolo sente di dover  chiedere tempo. È guerra psicologica, perchè dopo un altro punto di Accornero, c’è un altro ma purtroppo tardivo tempo ardorino: inequivocabile il segnapunti; 23-25. Nella terza frazione le casalesi riprendono il ruolino di marcia per sveltire la pratica. Le marcature sono sempre per mano delle atlete del sestetto base. Ma bello un muro-punto di Cipriano nel primo quarto di frazione. Dopo una  breve navigazione in solitaria l’Ardor mette fine al set. E dopo 65′ può partire la quarta frazione. Grazie a Martinotti e Delmiglio il set parte velocemente; e sul 9-6 Pozzolo già chiede tempo. Ma Martinotti con la sua insidiosissima battuta mette in difficoltà l’avversario che non riesce più a costruire il gioco e permette all’Ardor di guadagnare 6 punti consecutivi. Solo un errore banale dopo il timeout permette a Pozzolo di riconquistare il servizio. Fortunatamente le avversarie non riescono a sfruttare l’occasione e le padrone di casa riconquistano il servizio. Complici gli errori pozzolesi si conquistano altri 4 punti consecutivi. E nel giro di pochi  minuti gli ospiti si vedono costretti ad un altro tempo. Può sembrare un assolo ardorino (18-9) ma le ospiti non mollano e sfruttando il parziale rilassamento delle padrone di casa dovuto al prematuro sentore di vittoria recuperano alcuni punti. Ma la poca esperienza delle giovani pozzolesi è complice della compagine casalese che chiude il set con abbondante vantaggio. [leggi tutto...]

ARDOR MAX RACING-TOMATO FARM POZZOLO


VOLLEY FEMMINILE – 1^ Divisione

OLAMEF- ARDOR BENFATTO 3-0 (25-22/25-15/25-21)

Due prove di buon gioco: Occimiano e Novi. Dimentichiamole. Perdere 3-0 ci sta. Non dopo aver dimostrato di essere capaci di una buona pallavolo. Forse le ragazze erano semplicemente spaventate dal fatto di giocare contro la prima della classe. Tre set fotocopia: anche se il primo è stato giocato con più testa, più combattuto, meno il secondo, nel terzo dopo un parziale sfavorevole do 8-0 si è avuta una buona ripresa fino al 18 pari. Fin verso il mezzo della frazione si combatteva e si pensava a giocare. Poi il timore reverenziale aveva la meglio e ci si arrendeva alla superiorità tecnica. Nel complesso una partita brutta ma va considerato l’ottimo livello tecnico fisico delle avversarie. Un brutto gioco dovuto alla scarsa concentrazione e troppi errori. A parziale giustificazione delle ragazze va ricordato che solo due giorni prima avevano giocato contro Novi. Probabilmente si è sentita l’assenza del ruolo di Cipriano che è ferma per il protrarsi del dolore alla schiena. Una distribuzione di gioco non soddisfacente è stata alla base del cattiva prestazione. Da dimenticare al  più presto possibile,  perché il calendario agonistico concederà alle atlete di Marco de Luca solo pochi giorni di tregua. Va sottolineato il fatto che l’avversario ha avuto modo di preparare molto bene la partita,  cosa che la compagine casalese non ha avuto modo di fare per l’accavallarsi degli impegni agonistici. Va altresì rimarcato che le atlete riunite all’OLAMEF hanno un preciso e dichiarato intento: ritornare subito nella categoria da dove provengono;  la serie D. [leggi tutto...]

UN ‘ALTRA ARDOR…dottor Jeckyll & mr Hyde



Volley femminile PRIMA DIVISIONE- PGS ARDOR BENFATTO alla DANTE
PGS ARDOR BENFATTO-NOVI PALLAVOLO 3-0 (25-20/25-23/25-21)
Si scalda l’atmosfera della 1^ Divisione provinciale. Ci sono partite da vincere ed altre…da vincere. Ma ci sono sempre due compagini a pensarlo prima di scontrarsi. Invece ci sono match in cui la convinzione è più accentuata, palpabile. Questo era il sentore della squadra novese quando saliva la buia scalinata che porta all’interno della palestra Dante. Le ragazze di De Luca e Scarfò erano serene, tranquille riflettendo lo stato d’animo di coach e preparatore atletico. Sul parquet casalingo era tutto un andirivieni di dirigenti. La partita però è stata quasi un assolo ardorino. Accornero, Borgo, Cipriano, Cucco, Dell’Aversano, Delmiglio (K), Falabrino, Martinotti, Sboarina (L), Ranieli, Guerinoni (L) e Varzi: ecco le atlete che hanno dato vita ai 75′ di rutilante match nella serata di mercoledì scorso. Si parte sottotono (10-15) ma le  biancorosse tastano il polso alla situazione. Già nei primi 20′ di gioco Dell’Aversano segna spesso, e quando segna, lo fa con la giusta cattiveria. Si fa poi spazio una Delmiglio in una forma strepitosa. Il sestetto base prevede Sboarina libero, ma viene sostituito con Guerinoni nel primo terzo di frazione. Chiude con facilità un ace per mano di Falabrino. Il secondo set viene aperto da Martinotti, si fa spazio Falabrino che a fine partita rivela uno strano malessere averle minato la prestazione. Sul 7-2 Novi chiede tempo. Un bel muro-punto per Ranieli. Poi dell’Aversano preme sul risultato, Martinotti fa il suo e la solita dell’Aversano si produce in un ace. Dopo il time-out ardorino del 16-15 si arriva fino al 19 pari, ma Delmiglio e compagne arrivano prima alla fine del set che si rivelerà il più lungo dei tre. Set chiuso da dell’Aversano con un pallonetto. Rullo di tamburi, squilli di trombe (l’atmosfera era questa) e le biancorosse scendono in campo consapevoli che l’impresa è a portata di mano. Le marcature per mano delle solite atlete che anche qui rischiano partendo in leggero svantaggio. Lo sbilancio anche dopo il 17 pari si fa preoccupante, ma de Luca che ha fiducia del potenziale delle sue atlete non si scompone più di tanto. Un ace per Varzi ed è 20 pari con relativo tempo per Novi. L’ Ardor accelera ed un ulteriore quanto tardivo (23-20) time-out novese non spegne l’interruttore; ed un urlo di gioia può liberarsi nella palestra. Ride coach de Luca: “sono proprio contento, soddisfatto. Una bella partita che ha sancito il sorpasso in classifica su quella che era la seconda. Mi rammarico solo per il fatto che probabilmente anche venerdì contro la capolista OLAMEF, Cipriano non sarà utilizzabile per il dolore alla schiena”.
Classifica: Pgs Fortitudo Occimiano e Pgs Ardor Casale Benfatto 8; Olamef  e Novi Pallavolo Femminile 6; Asd Molare 3; Pgs.Vela.Co.Me.Ta 2; Pgs Azzurra Fassa Bortolo e Volley San Damiano 0. [leggi tutto...]

ARDOR PERENTORIA FERISCE NOVI


Categoria Under 18

Max racing gonfia la vela…

Accornero, Borgo (L), Cipriano, Cucco, Delmiglio (K), Guerinoni (L), Martinotti, Ranieli, Varzi sono le protagoniste della gara disputata domenica 16 alla palestra Dante. 60’ sono bastati a Delmiglio e compagne ad infliggere l’ennesima sconfitta al fanalino di coda del girone. “quasi perfetto il primo set (25-14) perfetto il terzo (25-10), le atlete si sono riposate nella seconda frazione (25-21): le ragazze hanno obbedito per due terzi, ma va bene così. Del resto avevamo già testato il modesto potenziale del Vela nella gara d’andata. Avevo chiesto una prestazione, mi hanno ascoltato parzialmente.” Sorriso sornione e mani in tasca ecco le parole di coach de Luca a fine partita. Molto veloce la prima frazione (15’): Martinotti, Delmiglio, ma soprattutto Cipriano si dividono le marcature. Lungo invece il secondo set quando entra Guerinoni, secondo libero di ruolo, a sostituire Borgo: le ardorine lasciano un po’ di spazio alle atlete in casacca bianca del pgs Vela. A metà della frazione Varzi subentra ad Accornero. Si gioca punto a punto e le marcatrici non cambiano. Le biancorosse paiono controllare la situazione. Sul 21-18 un secondo timeout delle alessandrine non porta quel beneficio sperato ed in 25’ chiude Ranieli. All’inizio del terzo set Martinotti mette alla frusta la ricezione delle avversarie, abbiamo perso il conto dei suoi ace. Sull’8-0 l’allenatrice delle avversarie chiede tempo. Delmiglio non si risparmia, sul 16-6 chiede fiato e Accornero la sostituisce. Chiude Ranieli con un ace. [leggi tutto...]

ARDOR MAX RACING alla Dante bottino pieno


PRIMA DIVISIONE – PGS ARDOR bene nel derby

Delmiglio (K), Cucco, Borgo (L), Cipriano, Falabrino, Dell’aversano, Accornero, Ranieli, Martinotti, Sboarina (L), Varzi ecco le atlete disponibili per un derby sempre molto sentito. Infatti venerdì 14 gennaio al palazzetto di Occimiano si è riunito il pubblico delle grandi occasioni. Una partita è sempre bello qualora finisca 3-0. ma un derby di questa portata è forse giusto che finisca con i 120’del tie-break. Infatti un pubblico caloroso così rischierebbe di essere insoddisfatto da una sola ora di gioco. Invece due ore sono volate ed il pubblico si è divertito. Quando si dice una bella partita si intende all’incirca un match come quello di venerdì scorso: equilibrato e combattuto fino sul due pari, mai avvelenato. Peccato che il quinto set possa vincerlo chi avrebbe meritato di vincere già al quarto. I 24’ della prima frazione vedono 2 compagini combattere con equilibrio, alcuni bei scambi di palla. Falabrino, dell’Aversano Cipriano e Cucco si dividono le marcature. Se sbagliano le ardorine Occimiano non eccelle ma si aggiudica il set. 25-20. Al fischio per l’inizio della seconda frazione inizia a funzionare il muro biancorosso. Delmiglio inizia a carburare. Il risultato si costruisce poco alla vola e le marcatrici non cambiano. A metà set entra Martinotti ed inizia a segnare; dopo altri 24’ si pareggiano momentaneamente i conti, l’Ardor conquista la frazione 23-25. Terzo set:  muro-punto per mano di Cucco e Falabrino, lungo scambio e punto per Casale. Martinotti in battuta e Falabrino va a segno con un pallonetto. Marca Delmiglio e si è sul 5 pari. Batte Cucco e fa ace. Bene ancora Dell’Aversano, dentro Cipriano fuori Martinotti. L’avversario inizia a racimolare alcuni punti di vantaggio. Un vantaggio che porterà la Fortitudo a vincere la frazione con il risultato di 25-20. Dopo gli 80 minuti dei primi tre set inizia il quarto set Delmiglio e compagne tirano fuori gli artigli e li affondano sulla pelle dell’avversario. Una frazione veloce che vede le ardorine sempre comodamente in vantaggio. Il gioco è ben organizzato. I nomi delle protagoniste non cambiano. Il 17-25 del tabellone la dice lunga sul potenziale della compagine allenata da de Luca e Scarfò. Due pari e può partire la roulette della quinta frazione. Ranieli, Dell’Aversano, Cipriano, Delmiglio non si risparmiano. 10 pari. Ma sul finire la Fortitudo prende la rincorsa ed un timeout ardorino non basta a spezzare il gioco: 15-11. Grande la soddisfazione per aver disputato una gran bella partita ed aver velocemente archiviato le ultime opache prestazioni. [leggi tutto...]

ARDOR BENFATTO FRENA FORTITUDO OCCIMIANO



Volley femminile – CAMPIONATO CSI – LA PGS ARDOR FANTASY ad ASTI: minimo sforzo, massimo risultato
CRI VOLLEY-PGS ARDOR FANTASY 0-3 (14-25/14-25/21-25)
Delmiglio e Ciprano a riposo a scopo cautelativo alla luce dell’affollatissimo calendario agonistico; Spadafora, Guerinoni, Accornero infortunate; le convocate Martinotti, Patrucco, Cucco, Sboarina, Borgo, Varzi, Dell’Aversano, Ranieli e Falabrino nonostante il basso profilo dell’avversario non hanno avuto lo slancio necessario per dare al gioco il consueto smalto per lo scintillio di cui sono veramente capaci le biancorosse; anzi si sono talvolta adeguate al ritmo basso delle avversarie. “Non capisco cosa sia capitato durante le feste natalizie. In campo c’era una squadra che da due mesi riesce ad allenarsi poco e male, inoltre non tutte le atlete riescono a venire sempre in palestra. Questa era una partita da vincere con grande agilità in 40’, invece nell’ultimo set abbiamo rischiato di perdere e di minuti ne abbiamo usati 70” chiosa rammaricato de Luca. Comunque i 3 punti sono arrivati, e nelle prime 2 frazioni le ardorine hanno obbiettivamente lasciato ben poco spazio alla compagine astigiana. Poi molto probabilmente i pensieri degli imminenti impegni in 1^ Divisione (Fortitudo Occimiano) centro sportivo di Occimiano venerdì 14 ore 20.30 e Under 18 (Pgs Vela) domenica 16 alla palestra Dante di Casale ore 16:30 affollavano la testa di molte delle atlete in campo martedì scorso. E spesso si sa che non è semplice dare l’esatta priorità alle preoccupazioni.
Classifica CSI: Pgs Ardor Casale Fantasy 16; Pallavolo Valle Belbo Blu 14 (una partita in meno); Jolly Boema 8; Mombervolley 6; Haka 3; APD Isola 2000 1; C.R.I. Volley Asti 0.
Classifica 1^ Divisione: Olamef; Novi Pallavolo Femminile e Pgs Fortitudo Occimiano 6; Pgs Ardor Casale Benfatto 4; Asd Molare 3; Pgs.Vela.Co.Me.Ta 2; Pgs Azzurra Fassa Bortolo e Volley San Damiano 0.
Classifica Under 18: Banca Del Piemonte e Callegher Valenza 18; Pgs Ardor Casale Max Racing 9; Derthona Volley 8; Tomato Farm Pozzolo 4; Pgs Vela Alessandria 0. [leggi tutto...]

Minimo sforzo, massimo risultato





Volley femminile – prima divisione – ARDOR BENFATTO in trasferta

PGS VELA CO.ME.TA.-PGS ARDOR BENFATTO: 3-2 (25-15/22-25/25-27/25-22/15-12)

rientro amaro per la compagine di de Luca.
Una partita strana, probabilmente brutta. Sicuramente malinterpretata o addirittura non imterpretata affatto da Delmiglio e compagne, che domenica 9 gennaio davano l’impressione di aver disgregato l’opera che il tecnico moncalvese sembrava aver quasi portato a termine prima di Natale. Dimenticate il bel gioco, togliete l’efficacia del muro e delle schiacciate, aggiungete atteggiamenti rinunciatari in campo defezioni ed infortuni: ed ecco ciò che rimane della bella squadra vista sul finire dello scorso anno.
Due frazioni conquistate con relativa facilità. Le altre due giocate con poca testa e poca voglia di vincerle, spesso si arrivava ad accumulare anche un considerevole vantaggio, ma poi in men che non si dica si vanificava il bottino accumulato e set inevitabilmente perso.
Ricominciare daccapo sarà certo difficile. Sta di fatto che ora servirebbero sessioni belle intense d’allenamento, ma gli impegni agonistici intralceranno spesso il lavoro in palestra. Già martedì 11 le atlete in casacca biancorossa saranno impegnate nel campionato csi ad Asti e viste le ormai innumerevoli defezioni non saranno troppe le alternative per coach de Luca. [leggi tutto...]

PGS ARDOR BENFATTO con il freno a mano tirato